Miglioriamo insieme il mondo del risparmio gestito

Questo Blog ha lo scopo di alimentare un dibattito che ci auguriamo posso accrescere anche la nostra e la vostra cultura finanziaria, per colmare il gap che ci differenzia dal mondo anglosassone e per poi far prevalere la nostra creatività e genialità tipiche del popolo Italiano

Target Strategy 5% - da oggi è realtà

Target Strategy 5% - da oggi è realtà

Il 2 di giugno è partito con NAV 100 il nuovo comparto DIAMAN Sicav Target Strategy!

Inizia una nuova era dove l'obbiettivo di rendimento è dichiarato e ottenuto con un processo di investimento coerente e slegato dalle vecchie logiche "Absolute Return" spesso generiche e soprattutto commerciali.

Da oltre due anni io e il prof. Ruggero Bertelli, insieme ai ragazzi del dipartimento quantitativo di DIAMAN che colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente, stiamo lavorando per perfezionare un processo di investimento che punti ad ottenere un rendimento costante ad obbiettivo, minimizzando il tracking error della traiettoria della serie storica invece che una generica volatilità come i modelli media e varianza.

 

E' intuibile che essendo la volatilità un indicatore di incertezza simmetrico (come spiegato nei post Oggi parliamo di Deviazione Standard da un punto di vista "non standard" e Deviazione Standard, Volatilità e VIX) che quindi non è in grado di riconoscere quando i rendimenti sono positivi rispetto ai rendimenti negativi, se ne minimizzo l'andamento minimizzo anche i rendimenti attesi, quindi ottengo si un portafoglio stabile, ma verosimilmente stabile anche nei prezzi...

Con il Target Strategy invece puntiamo a minimizzare gli scostamenti della serie storica da una retta ipotetica che cresce con un tasso costante del 5% e per farlo abbiamo unito diverse metodologie di cui DIAMAN ha un'expertise ormai consolidata negli anni, ovvero una strategia di momentum con una strategia di ottimizzazione chiamata MAD (mean Absolute Deviation).

Per i più tecnici abbiamo realizzato un paper chiamato  Target-Strategy-a-practical-application-to-ETFs-and-ETCs.pdf che presenteremo a Luglio alla World Financial Conference che quest'anno si tiene a Venezia (giochiamo in casa...) e ad ottobre alla Annual Conference FMA (Financial Management Association) a Nashville Tennessee.

Per chi interessa approfondire il nuovo comparto invito a scrivere una mail a info@diaman.it e gli spedirò volentieri la documentazione sul nuovo fondo e sulla strategia, intanto vi invito solo a comprendere questo grafico che non è intuitivo ma è molto interessante una volta compreso.

b2ap3_thumbnail_probabilitatarget.png 

Rappresenta la frequenza (asse Y) con cui ha ottenuto in passato il rendimento (asse x) in un certo lasso di tempo (5 anni e 3 anni). Ovviamente è una simulazione che anche se ottenuta in Mathlab con tutti gli accorgimenti del caso per renderla più reale possibile rimane sempre una simulazione, però è interessante notare come tale strategia sia stata in grado di dare praticamente sempre negli ultimi 12 anni un rendimento superiore al 5% in qualsiasi finestra temporale osservata.

Come al solito vi invito ad iscrivervi al blog, interagire con noi alimentando i commenti e a condividere e diffondere più possibile il nostro blog.

Spero mi perdoniate la marchetta commerciale, ma spero anche che comprenderete l'orgoglio del lancio di questo nuovo comparto.

buon week end a tutti

DB

Prevedere i rendimenti finanziari si può!
La volatilità come nuova Asset Class di investimen...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti 8

 
Ospite - Signor Ernesto il Sabato, 07 Giugno 2014 12:45

RAS: RISK ADJUSTED SLOPE (ottobre 2012)



Battere una curva a pendenza costante (o un angolo fisso) è difficilissimo se si pesa il rischio.

Un 3% netto può essere un avversario temibile.

In numeri:

A) La curva dei rendimenti cumulati mensili del gestore che si vuole "prezzare"

B) La curva dei rendimenti mensil cumulati di un reddito fisso per periodo coincidente con lo storico della gestione

C) La deviazione standard rolling 12 mesi dei rendimenti del gestore annualizzata

RAS= (Arcotangente (A/B) / 45-1)*100 / C

C) potete modificarlo, ovviamente a piacere, ho fatto un esempio.

Scoprirete che avere un buon RAS contro un 3% vero e libero da rischio (oggi 2014 inesistente), costante, è meno facile di quel che sembra

Consiglio di condizionare la formula facendo assumere ZERO a pendenze di gestione negative, che per logica già di per se connotano il manager.

Un saluto e buona domenica a tutti.

RAS: RISK ADJUSTED SLOPE (ottobre 2012) Battere una curva a pendenza costante (o un angolo fisso) è difficilissimo se si pesa il rischio. Un 3% netto può essere un avversario temibile. In numeri: A) La curva dei rendimenti cumulati mensili del gestore che si vuole "prezzare" B) La curva dei rendimenti mensil cumulati di un reddito fisso per periodo coincidente con lo storico della gestione C) La deviazione standard rolling 12 mesi dei rendimenti del gestore annualizzata RAS= (Arcotangente (A/B) / 45-1)*100 / C C) potete modificarlo, ovviamente a piacere, ho fatto un esempio. Scoprirete che avere un buon RAS contro un 3% vero e libero da rischio (oggi 2014 inesistente), costante, è meno facile di quel che sembra Consiglio di condizionare la formula facendo assumere ZERO a pendenze di gestione negative, che per logica già di per se connotano il manager. Un saluto e buona domenica a tutti.
Daniele Bernardi il Sabato, 07 Giugno 2014 23:06

Grazie Ernesto,
un contributo molto apprezzabile.
Lunedì ho un incontro con il prof. Bertelli e ne discuterò per valutare il suo suggerimento.
Questi contributi sono quello che cerco per cercare di migliorare... il mondo del risparmio gestito.
buon week end anche a lei
DB

Grazie Ernesto, un contributo molto apprezzabile. Lunedì ho un incontro con il prof. Bertelli e ne discuterò per valutare il suo suggerimento. Questi contributi sono quello che cerco per cercare di migliorare... il mondo del risparmio gestito. buon week end anche a lei DB
Ospite - Signor Ernesto il Domenica, 08 Giugno 2014 08:53

ricordate che l'arcotangente va espresso in gradi. Molti softwares hanno i radianti come output di default pertanto è necessaria la conversione. Sono quelle scemenze che ci scordiamo sempre e fanno perdere un sacco di tempo (almeno a me che non sono bravo in matematica).

La cosa interessante è che C) può essere sostituita con qualsiasi misura che restituisce valori positivi opportunamente scalata, la curtosi (non l'eccesso) ad esempio o proxy della stessa. O CDaR o CVaR (a segno invertito) o costi generici o..etc..etc..etc..
Un saluto

ricordate che l'arcotangente va espresso in gradi. Molti softwares hanno i radianti come output di default pertanto è necessaria la conversione. Sono quelle scemenze che ci scordiamo sempre e fanno perdere un sacco di tempo (almeno a me che non sono bravo in matematica). La cosa interessante è che C) può essere sostituita con qualsiasi misura che restituisce valori positivi opportunamente scalata, la curtosi (non l'eccesso) ad esempio o proxy della stessa. O CDaR o CVaR (a segno invertito) o costi generici o..etc..etc..etc.. Un saluto
Ospite - fred il Domenica, 03 Agosto 2014 18:45

Salve Ing. Berardi,

quello che non capisco perché dopo questa disamina il risultato del Fondo è, ad oggi, negativo e in generale anche gli altri, quindi non solo questo sono sotto il benchmark.

grazie

Salve Ing. Berardi, quello che non capisco perché dopo questa disamina il risultato del Fondo è, ad oggi, negativo e in generale anche gli altri, quindi non solo questo sono sotto il benchmark. grazie
Ospite - fred il Domenica, 03 Agosto 2014 18:47

Salve,

però vedo che il Fondo è a -2 e anche gli altri non sono dei gran fondi...

fred

Salve, però vedo che il Fondo è a -2 e anche gli altri non sono dei gran fondi... fred
Daniele Bernardi il Domenica, 03 Agosto 2014 21:44

Salve Fred,
credo che lei abbia sufficiente esperienza di investimenti per comprendere che se un fondo parte in un periodo in cui sia le obbligazioni che le azioni scendono, una strategia come questa non possa creare grandi vantaggi, soprattutto se il trend precedente è stato per lungo tempo positivo, poichè qualsiasi modello ha bisogno di un poco di tempo e di conferme per modificare la propria strategia.
Il fondo ha l'obbiettivo di fare il 5% all'anno in un periodo di tempo di cinque anni, proprio perchè non è un monetario che non perde mai, ma perchè punta ad ottenere tali rendimenti investendo in asset class che hanno una certa volatilità e quindi variabilità.
quindi non c'è da sorprendersi che in un certo periodo possa subire dei rendimenti negativi.
Per gli altri comparti a quali si riferisce? il Quant Bond per fare un'esempio in questo ultimo anno è uno dei migliori fondi obbligazionari corporate, e come credo che lei ben sappia la performance sui fondi obbligazionari è sinonimo di rischio assunto, che se non si verifica non significa che non sia stato preso; il nostro fondo ha una duration media di 1 anno se non a volte zero grazia alla copertura con i future sul Bund e sul T-note, quindi il rischio assunto non è paragonabile a altri fondi blasonati, ma nemmeno soffriremo come loro in futuro il rialzo dei tassi o l'allargamento degli spread.
a disposizione, comunque se vuole avere maggiori chiarimenti.
DB

Salve Fred, credo che lei abbia sufficiente esperienza di investimenti per comprendere che se un fondo parte in un periodo in cui sia le obbligazioni che le azioni scendono, una strategia come questa non possa creare grandi vantaggi, soprattutto se il trend precedente è stato per lungo tempo positivo, poichè qualsiasi modello ha bisogno di un poco di tempo e di conferme per modificare la propria strategia. Il fondo ha l'obbiettivo di fare il 5% all'anno in un periodo di tempo di cinque anni, proprio perchè non è un monetario che non perde mai, ma perchè punta ad ottenere tali rendimenti investendo in asset class che hanno una certa volatilità e quindi variabilità. quindi non c'è da sorprendersi che in un certo periodo possa subire dei rendimenti negativi. Per gli altri comparti a quali si riferisce? il Quant Bond per fare un'esempio in questo ultimo anno è uno dei migliori fondi obbligazionari corporate, e come credo che lei ben sappia la performance sui fondi obbligazionari è sinonimo di rischio assunto, che se non si verifica non significa che non sia stato preso; il nostro fondo ha una duration media di 1 anno se non a volte zero grazia alla copertura con i future sul Bund e sul T-note, quindi il rischio assunto non è paragonabile a altri fondi blasonati, ma nemmeno soffriremo come loro in futuro il rialzo dei tassi o l'allargamento degli spread. a disposizione, comunque se vuole avere maggiori chiarimenti. DB
Ospite - Fred il Martedì, 05 Agosto 2014 13:08

Buongiorno Ing. Bernardi, prima di tutto grazie per le risposte.
Io sono un investitore che cerca di fare il meglio possibile per salvaguardare i risparmi e sono stato incuriosito dai vostri articoli molto ben fatti.



Il Global Bond o il Total Retun di Franklin Templeton che sono paragonabili anche per duration al Quant Bond ha comunque reso di più.

Anche per quando riguarda la vostra gestione patrimoniale, un "semplice" mix tra Carmignac Patrimoine e Securitè avrebbe fatto meglio sia in termini di rendimento che di Draw Down in 10 anni.
Concordo che quando e se i tassi saliranno si potrà testare la bontà del gestore.

Abbiamo avuto 30 anni di tassi in discesa, è stato facile fare risultati.
Però anche guardando questo grafico http://www.morningstar.it/it/funds/snapshot/snapshot.aspx?id=F00000GYDZ

capisco che il Fondo è molto al di sotto della media.

E' chiaro che per performare ci vuole prendere un pò di rischio: il Quant lo prende sugli High Yeld, altri magari su una duration leggermente più lunga.

Comunque grazie per la Sua disponibilità. Lo scambio di opinioni mi aiuta a crescere come investitore più consapevole.

Buongiorno Ing. Bernardi, prima di tutto grazie per le risposte. Io sono un investitore che cerca di fare il meglio possibile per salvaguardare i risparmi e sono stato incuriosito dai vostri articoli molto ben fatti. Il Global Bond o il Total Retun di Franklin Templeton che sono paragonabili anche per duration al Quant Bond ha comunque reso di più. Anche per quando riguarda la vostra gestione patrimoniale, un "semplice" mix tra Carmignac Patrimoine e Securitè avrebbe fatto meglio sia in termini di rendimento che di Draw Down in 10 anni. Concordo che quando e se i tassi saliranno si potrà testare la bontà del gestore. Abbiamo avuto 30 anni di tassi in discesa, è stato facile fare risultati. Però anche guardando questo grafico http://www.morningstar.it/it/funds/snapshot/snapshot.aspx?id=F00000GYDZ capisco che il Fondo è molto al di sotto della media. E' chiaro che per performare ci vuole prendere un pò di rischio: il Quant lo prende sugli High Yeld, altri magari su una duration leggermente più lunga. Comunque grazie per la Sua disponibilità. Lo scambio di opinioni mi aiuta a crescere come investitore più consapevole.
Ospite - Daniele Bernardi il Martedì, 05 Agosto 2014 19:32

Gentiissimo Fred,
grazie per i complimenti per gli articoli ben fatti.
Come lei è un investitore che cerca di migliorare, anche noi siamo degli operatori che investono molto per cercare di crescere ed offrire soluzioni intelligenti per i nostri clienti.
Con il senno di poi e' piu' facile analizzare il lavoro degli altri rispetto a chi i risultati deve produrli davvero, anche perche' chi analizza puo' fare diversi tentativi per trovare qualcuno che fa meglio, mentre chi investe ha solo un istante per prendere una decisione che non e' reversibile senza pagarne un prezzo.
In tutta onesta' il QUANT bond non è assolutamente paragonabile ne al Global Bond ne al Total Return sia per la duration completamente diversa sia per la tipologia di investimenti (sono fondi che investono il 70% dei loro asset in emerging market).
Una buona regola per comprendere i rischi di un fondo obbligazionario e' la volatilita' e il drawdown che presentano nei momenti di difficolta', la tipologia di obbligazioni che acquista e la duration; tutti questi parametri si riflettono sulla performance, ma cio' significa che se un obbligazionario ha guadagnato molto ha rischiato molto.
Se lei ha fatto un sorpasso azzardato con le doppie linee continue prima di una curva e le e' riuscito arriva sicuramente prima di uno che il sorpasso non si fida a farlo, ma questo non significa che quel sorpasso puo' ripeterlo sempre e le andra' sempre bene, significa solo che le e' andata bene una volta ma che se lo ripete rischia la vita.
Oggi fondi ciclopici come quelli menzionati ed altri, con asset di svariati billion significa investire su transatlantici che hanno attraversato l'oceano piu' velocemente di uno yacht di 15 metri, (quindi hanno performato meglio) mail futuro che ci aspetta e' piu' simile alla bocca di un fiume tortuoso...
Per la comparazione con Carmignac e la nostra gestione (o il trend follower) ne riparliamo tra tre anni ;-)
DB

Gentiissimo Fred, grazie per i complimenti per gli articoli ben fatti. Come lei è un investitore che cerca di migliorare, anche noi siamo degli operatori che investono molto per cercare di crescere ed offrire soluzioni intelligenti per i nostri clienti. Con il senno di poi e' piu' facile analizzare il lavoro degli altri rispetto a chi i risultati deve produrli davvero, anche perche' chi analizza puo' fare diversi tentativi per trovare qualcuno che fa meglio, mentre chi investe ha solo un istante per prendere una decisione che non e' reversibile senza pagarne un prezzo. In tutta onesta' il QUANT bond non è assolutamente paragonabile ne al Global Bond ne al Total Return sia per la duration completamente diversa sia per la tipologia di investimenti (sono fondi che investono il 70% dei loro asset in emerging market). Una buona regola per comprendere i rischi di un fondo obbligazionario e' la volatilita' e il drawdown che presentano nei momenti di difficolta', la tipologia di obbligazioni che acquista e la duration; tutti questi parametri si riflettono sulla performance, ma cio' significa che se un obbligazionario ha guadagnato molto ha rischiato molto. Se lei ha fatto un sorpasso azzardato con le doppie linee continue prima di una curva e le e' riuscito arriva sicuramente prima di uno che il sorpasso non si fida a farlo, ma questo non significa che quel sorpasso puo' ripeterlo sempre e le andra' sempre bene, significa solo che le e' andata bene una volta ma che se lo ripete rischia la vita. Oggi fondi ciclopici come quelli menzionati ed altri, con asset di svariati billion significa investire su transatlantici che hanno attraversato l'oceano piu' velocemente di uno yacht di 15 metri, (quindi hanno performato meglio) mail futuro che ci aspetta e' piu' simile alla bocca di un fiume tortuoso... Per la comparazione con Carmignac e la nostra gestione (o il trend follower) ne riparliamo tra tre anni ;-) DB
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 26 Agosto 2019

Immagine Captcha