Diaman Blog

Nel blog di Diaman opinioni a confronto sui temi della finanza nazionale ed internazionale.

Co, Co, Cos'è il Co-Drawdown?

Co, Co, Cos'è il Co-Drawdown?

Quest’estate in uno dei miei viaggi a Londra ho avuto il piacere di visitare una società di gestione, Agenda Invest, guidata dall’amico Michele Marcello, il cui CIO (Chief Investment Officer, ovvero il responsabile degli investimenti) è un interessante cinese di nome Chi Keong Lee.

Il paper da lui pubblicato nel Jornal of Wealth Management, si chiama Expected Drawdown Management: an ex-ante, long term approach to portfolio costruction (Gestione della perdita attesa: un approccio a priori per la costruzione di portafoglio di lungo termine).

Il paper spiega come non sia sufficiente descrivere una serie storica con una distribuzione (per di più normale) dei rendimenti, perché esiste un fenomeno nelle serie storiche finanziarie di auto-correlazione (concetto descritto nel paper della scorsa settimana che potete leggere qui) per cui ad un rendimento negativo ne può seguire un altro ed un altro ancora, creando i trend che sono ben evidenti nei mercati finanziari, ma soprattutto creando delle perdite che se rilevanti possono incidere significativamente sui risultati futuri dell’investimento.

Detto questo, ha creato dei modelli matematici molto interessanti per stimare ex-ante la perdita massima che ci si può attendere da un portafoglio di investimento composto da più attività finanziarie.

Il lavoro parte da un presupposto: le correlazioni tra serie storiche finanziarie non sono stabili e non sono significative per rendere efficiente un portafoglio di investimento.

...
Commenti recenti
Ospite — Luca
Molto interessante, resto in attesa prendendo alla lettera:"Come sempre, per chi vuole il file excel degli esempi riportati non de... Leggi tutto
Domenica, 22 Gennaio 2017 13:45
Daniele Bernardi
Caro Luca, la prego di mandarmi una mail all'indirizzo info@diaman.it per due motivi: 1) il dbase del blog da inizio anno non regi... Leggi tutto
Domenica, 22 Gennaio 2017 20:21
Continua a leggere
5176 Visite
2 Commenti

Le performance del nostro portafoglio...

Le performance del nostro portafoglio...

...non le fanno i mercati finanziari ma i nostri comportamenti.

Questo era il titolo di un intervento del caro amico Ruggero Bertelli ad un evento QuantXtutti che abbiamo tenuto a Verona tempo fa.

E' proprio vero che siamo noi con le nostre scelte a realizzare i rendimenti del nostro portafoglio, perché investire nel miglior mercato del mondo nel momento sbagliato significa perdere del denaro, mentre investire nel peggior mercato del mondo al momento giusto significa guadagnare dei soldi.

E' quindi la cosiddetta finanza comportamentale a condizionare i rendimenti che siamo in grado di ottenere sia per noi che per gli eventuali nostri clienti.

L'esempio portato da Ruggero, che potere rivedere nel video riassuntivo qui sotto

...
Commenti recenti
Ospite — paolo
Intelligente metafora!
Sabato, 20 Giugno 2015 12:14
Daniele Bernardi
Grazie Paolo degli apprezzamenti, fanno sempre piacere
Domenica, 21 Giugno 2015 16:13
Continua a leggere
1919 Visite
2 Commenti

Controllo di rischio dinamico

Controllo di rischio dinamico

Ormai le automobili sono piene di congegni elettronici che puntano ad aumentare la sicurezza nella guida, dal controllo di frenata (ABS), introdotto ormai più di venti anni fa, oggi ci sono una serie di sistemi per la frenata automatica, per la stabilità in curva, per evitare il ribaltamento ecc...

Tutti sistemi creati per aiutare il conducente a preservare la propria incolumità e anche la propria vettura.

Ma perché negli investimenti invece nessuno utilizza strumenti di controllo del rischio dinamici (ovvero che variano nel tempo in base alle condizioni dei mercati) che possano preservare il patrimonio degli investitori stessi e anche la loro salute (come conseguenza naturale dei mal di pancia generato dagli errori e dalle perdite di valore del portafoglio)?

Continua a leggere
2239 Visite
0 Commenti