Diaman Blog

Nel blog di Diaman opinioni a confronto sui temi della finanza nazionale ed internazionale.

Un'altra strategia con approccio Return Parity™

Un'altra strategia con approccio Return Parity™

Un mese fa ho parlato dell’approccio Return Parity™ nel post Return Parity™ Approach

Per chi non ha voglia di leggerlo spiego velocemente la logica:

Invece di cercare di mantenere costante il rischio di portafoglio, pratica diffusa con logiche di Risk Parity, che hanno l’indiscusso pregio di mantenere il rischio scelto dal cliente costante nel tempo (che sostanzialmente viene in contro alle richieste della normativa MiFID), una strategia Return Parity™ ha lo scopo di cercare di mantenere più costante possibile nel tempo i rendimenti attesi che il cliente si aspetta di ottenere.

COME OTTENERE RENDIMENTI ELEVATI

Chi ha esperienza di mercati finanziari, è consapevole della difficoltà di ottenere un rendimento con costanza, e che tale difficoltà cresce più che proporzionalmente in base ai rendimenti attesi.

Continua a leggere
2319 Visite
0 Commenti

Return Parity™ Approach

Return Parity™ Approach

A fine luglio ho avuto il piacere di presentare il paper "Return Parity™ Approach" al World Finance Conference di New York.

Mentre tutta l'industria si focalizza sul controllo del rischio (anche noi onestamente), per dare portafogli adeguati alla propensione al rischio del cliente, in realtà il cliente vuole un risultato, è abituato ad un risultato, è abituato ad avere un rendimento che venti anni fa era attorno al 20% annuo comprando un semplice BOT, poi gradualmente è diminuito fino a scomparite.

Ma la gran parte degli investitori quando entra in banca chiede: "ma che rendimento ti me dà?" detta in veneziano.

Con gli avvenimenti degli ultimi anni gli investitori si sono resi conto che ad ogni rendimento, anche minimo è associato un rischio e forse, dico forse, che ottenere rendimenti elevati comporta non solo rischi più elevati, ma anche un'incertezza (la deviazione standard) di raggiungere l'obbiettivo più elevata.

Con coraggio e incoscienza, oltre due anni fa abbiamo lanciato un fondo chiamato Target Strategy che deliberatamente ha l'obbiettivo di dare un rendimento del 5% medio annuo nell'arco di cinque anni.

...
Commenti recenti
Daniele Bernardi
Caro Luca, se legge i miei vecchi post magari la possono aiutare a comprendere meglio... le certezze non ci sono sui mercati finan... Leggi tutto
Sabato, 29 Ottobre 2016 21:41
Ospite — Luca Caiani
Sempre più convinto a voler capire... purtroppo i miei deficit continuano a limitare la mia comprensione a comprendere come un'ana... Leggi tutto
Sabato, 08 Ottobre 2016 22:07
Daniele Bernardi
Grazie Andrea, fa piacere e da forza per continuare questo impegno settimanale, Se viene da Milano passi a trovarci il 4/11 all'In... Leggi tutto
Sabato, 29 Ottobre 2016 21:42
Continua a leggere
3350 Visite
7 Commenti

La storia dell'asset allocation di portafoglio

La storia dell'asset allocation di portafoglio

Se volete conoscere l'evoluzione dei modelli di creazione dei portafogli di investimento venite al Salone del Risparmio il giorno 6 Aprile e alle ore 13.30 potrete avere molte informazioni sulla storia degli investimenti da Markowitz a Bertelli, ovvero dalla Portfolio Selection alla Return Parity.

Provocatoriamente ho messo una foto del 1952 del primo computer sviluppato nelle sale della Institute of Advanced Study di Priceton, dove viene ritratto John Von Neumann.

Continua a leggere
2067 Visite
0 Commenti

Conferenza FMA a Venezia

Conferenza FMA a Venezia

Oggi faccio un appello ai gestori e pratictioner Italiani: non perdiamo l'occasione di incrementare la nostra cultura!

Ho avuto il piacere di partecipare a due conferenze FMA (Financial Management Association) nella mia vita, una a Denver in Colorado nel 2011 dove ho presentato il paper sul DIAMAN Ratio realizzato in collaborazione con il Prof. Bertelli e dove ho avuto modo di apprezzare la qualità della conferenza.

Quando sono arrivato alla conferenza mi sono trovato in un albergo gigantesco, due palazzi affiancati collegati da un tunnel di vetro sospeso, con oltre 40 sale dedicate alle sessioni parallele di presentazione dei paper.

E' proprio vero il detto di qualche saggio che dice: più sai e più ti rendi conto di non sapere...

...
Continua a leggere
2266 Visite
0 Commenti

A proposito di innovazione

A proposito di innovazione

Sin da quando lavoravo come progettista in Aprilia mi battevo per innovare; la mia frustrazione cresceva quando all'innovazione si preferiva il risparmio di costi, logica che nella produzione industriale è molto presente e nel breve termine paga sicuramente.

Nel lungo termine invece, sempre se saremo ancora vivi, quello che paga a mio avviso è l'innovazione unita alla qualità di quello che si realizza, anche se costa di più.

L'esempio più eclatante di questa teoria è Apple, il colosso californiano che da alcuni anni ormai è l'azienda con la più grande capitalizzazione al mondo.

Commenti recenti
Ospite — Cesare Romano
Caro Daniele, la tua non è autocelebrazione ma una appassionata descrizone di quello sei riuscito a realizzare. Come collaboratore... Leggi tutto
Sabato, 14 Marzo 2015 17:02
Daniele Bernardi
Caro Cesare, quello che siamo riusciti a realizzare finora è anche merito tuo, hai dato un contributo determinante, soprattutto ne... Leggi tutto
Sabato, 14 Marzo 2015 19:42
Continua a leggere
2323 Visite
2 Commenti

Assenza al QUANT2015

Assenza al QUANT2015

Tutto avrei pensato tranne che non avrei partecipato proprio io alla decima edizione della conferenza a cui tengo maggiormente, il QUANT2015.

E' doloroso non partecipare ad un evento che si costruisce nei mesi insieme al mio fantastico gruppo di lavoro, ma vi assicuro che è stata più dolorosa la colica renale che mi ha colpito nei giorni precedenti l'evento e che mi ha letteralmente piegato in due fino a ieri.

Commenti recenti
Ospite — Cesare Romano
Caro Daniele, nella vita ci sono prove da superare, spesso inaspettate. Quella che Ti ha coinvolto oltre al dolore fisico è stata ... Leggi tutto
Sabato, 28 Febbraio 2015 14:35
Daniele Bernardi
Caro Cesare, non avevo dubbi sulla riuscita dell'evento perché conosco le potenzialità del gruppo che insieme abbiamo creato, maga... Leggi tutto
Domenica, 01 Marzo 2015 21:32
Ospite — Nader
Sono passati 4 anni da quando ci siamo conosciuti. Ho sempre partecipato alla manifestazione che mi ha sempre fornito ottimi spunt... Leggi tutto
Lunedì, 02 Marzo 2015 23:55
Continua a leggere
2638 Visite
4 Commenti

Obbiettivo 5% annuo

Obbiettivo 5% annuo

Tutti i lettori di questo blog hanno ben presente la situazione che ci aspetterà in futuro sui mercati obbligazionari, (per chi non lo fosse invito a leggere Scusate se insisto) e soprattutto che non sarà possibile ottenere rendimenti lordi del 4% senza assumersi dei rischi non proporzionali al rendimento che si ricerca.

Oltre due anni fa, un direttore finanza di una fondazione bancaria mi ha chiesto di trovargli un'alternativa al mercato obbligazionario che con rischi contenuti puntasse a fare un rendimento accettabile (allora il 5% era fattibile con rischi tutto sommato accettabili).

Commenti recenti
Ospite — ruggero
Ringrazio Daniele per la chiarezza con la quale ha esposto la strategia Target. Una vera innovazione, semplice, efficace. Grazie a... Leggi tutto
Domenica, 25 Gennaio 2015 19:57
Daniele Bernardi
Caro Ruggero, grazie di aver postato sul blog, ovviamente Sharpe ci scuserà. Anche Markowitz, che pur apprezziamo per l'idea genia... Leggi tutto
Domenica, 25 Gennaio 2015 21:00
Ospite — Francesco
Purtroppo da Fineco non è possibile sottoscrivere quote del fondo....
Lunedì, 26 Gennaio 2015 09:22
Continua a leggere
4066 Visite
7 Commenti

Un momentum, parlano gli accademici

Un momentum, parlano gli accademici

Come anticipato la settima scorsa, sono andato a Nashville in Tennessee alla conferenza annuale (la trentacinquesima per l'esattezza) della FMA ovvero Financial Management Association.

265 sessioni da tre paper l'una in tre giorni di conferenza, un tour de force che fa comprendere quanto poco noi conosciamo della finanza e quanto potremmo imparare se ne avessimo il tempo.

Continua a leggere
2457 Visite
0 Commenti

Americani, più grande è meglio?

Americani, più grande è meglio?

Sono in procinto di  tornare dalla conferenza organizzata da FMA (Financial Management Association) che quest'anno si è svolta a Nashville, TN.

Viaggiare in America mi mette sempre di buon umore, mi ridà speranza che il futuro possa essere migliore.

Certo essere nati in America significa poter sfruttare maggiori, quasi sterminate opportunità, è tutto più grande;  però è tutto oro ciò che luccica?

In questi giorni mi sono chiesto diverse volte come possa un popolo come gli Americani convivere con contraddizioni così forti ed incredibili.

Continua a leggere
2282 Visite
0 Commenti

Hedge Fund Tail Risk

Hedge Fund Tail Risk

Negli ultimi tre giorni (2,3 e 4 luglio 2014) si è svolta a Venezia la World Financial Conference con oltre 500 partecipanti, per lo più accademici da tutto il mondo.

Secondo gli organizzatori, gli italiani che hanno discusso un paper erano circa una dozzina, troppo pochi per essere una conferenza svolta in Italia, ancora meno se si pensa che due di questi eravamo noi di DIAMAN.

Commenti recenti
Daniele Bernardi
Gentile Signor Ernesto, ottima osservazione, nel 2007 ho partecipato a Londra ad un convegno sull'Alternative Beta e replication d... Leggi tutto
Sabato, 05 Luglio 2014 18:56
Ospite — Signor Ernesto
Perchè su 30-40 accademici nessuno conosceva l'Ulcer Index, bella domanda. Provo a rispondere facendo una domanda anche io:prendo ... Leggi tutto
Sabato, 05 Luglio 2014 12:04
Continua a leggere
3164 Visite
2 Commenti

Target Strategy 5% - da oggi è realtà

Target Strategy 5% - da oggi è realtà

Il 2 di giugno è partito con NAV 100 il nuovo comparto DIAMAN Sicav Target Strategy!

Inizia una nuova era dove l'obbiettivo di rendimento è dichiarato e ottenuto con un processo di investimento coerente e slegato dalle vecchie logiche "Absolute Return" spesso generiche e soprattutto commerciali.

Da oltre due anni io e il prof. Ruggero Bertelli, insieme ai ragazzi del dipartimento quantitativo di DIAMAN che colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente, stiamo lavorando per perfezionare un processo di investimento che punti ad ottenere un rendimento costante ad obbiettivo, minimizzando il tracking error della traiettoria della serie storica invece che una generica volatilità come i modelli media e varianza.

Commenti recenti
Ospite — Signor Ernesto
RAS: RISK ADJUSTED SLOPE (ottobre 2012)Battere una curva a pendenza costante (o un angolo fisso) è difficilissimo se si pesa il ri... Leggi tutto
Sabato, 07 Giugno 2014 12:45
Daniele Bernardi
Grazie Ernesto, un contributo molto apprezzabile. Lunedì ho un incontro con il prof. Bertelli e ne discuterò per valutare il suo s... Leggi tutto
Sabato, 07 Giugno 2014 23:06
Ospite — Signor Ernesto
ricordate che l'arcotangente va espresso in gradi. Molti softwares hanno i radianti come output di default pertanto è necessaria l... Leggi tutto
Domenica, 08 Giugno 2014 08:53
Continua a leggere
4115 Visite
8 Commenti